Denro
 

A chi t dumnda cume s fa a fa rba, rispndighi: rba


A chi ti chiede come si fa a fare soldi rispondigli: ruba Per diventare ricchi in fretta non c' che un sistema; rubare. Cos dicevano i nostri vecchi invitandoti ad andare in montagna e a gridare a squarciagola: Cme fi a fa rba? L'eco ti avrebbe risposto :rba
Chi p gh 'n ha p i 'na ulars
Chi pi ne ha, pi ne vorrebbe Diversi proverbi ribadiscono questo concetto: quando una persona accumula ricchezza, diventa insaziabile e ne vorrebbe sempre di pi, non c' mai un limite oltre il quale si possa sentire soddisfatta
El butighr 'l vndi dem chl ch 'l g

 
Il bottegaio vende solo quello che ha Quando qualcuno cominciava a coprire di male parole un altro, il malcapitato per difendersi si rifaceva a questo detto ricordandogli che ognuno d agli altri quello che ha, proprio come il bottegaio che vende quello che ha in bottega
F strpe
Essere in difficolt Era detto di una persona in difficolt sia finanziarie che di salute; a volte era riferito anche a chi era intirizzito dal freddo e di conseguenza il corpo tremava per cercare di scaldarsi
Fin ch 'l dra 'l brusn del vcio, cica e barca

Fino a quando durano i soldi del padre si gozzoviglia e ci si ubriaca Vagamente ricorda la parabola del figliol prodigo che sperperava gli averi paterni. Anche il nostro detto si riferisce ai figli che si danno a far baldoria e a bere finch durano i soldi del padre. un chiaro richiamo per i figli che sfruttano la casa paterna e non si assumono le responsabilit per la loro vita
I guadgn de Napule a Mosca

I guadagni di Napoleone a Mosca Quando uno nelle sue attivit va incontro a perdite e non a profitti si usa questo detto per significare che quella che sembrava un grande successo (la presa di Mosca) si trasforma in una disfatta (la ritirata di Russia)
I slcc guadagndi snsa sdr, si spndi snsa dulr
I soldi guadagnati senza fatica si spendono con pi facilit Chi non conosce la fatica e il sudore necessari per guadagnare i soldi li spende senza nessuna remora poich non si rende conto di quanto siano costati a chi li ha racimolati con impegno e a costo di notevoli sacrifici
I slcc i cme i mi, chi ch ghi ha si tgna
I soldi sono come i mali, chi li ha se li tiene Le persone povere che vedevano i ricchi con i portafogli gonfi, sapevano benissimo che a loro non sarebbe toccato niente perch, come per i malanni, a chi tocca tocca e ciascuno si tiene i propri
I slcc i g mga li gmbe, ma i cri
I soldi non hanno gambe, ma corrono Mi ricordo le lamentele delle donne quando dicevano: Ho apna fat munda e ghe n'ho p; siano lire di un tempo, siano attuali euro, i soldi sembrano volatilizzarsi e sparire in un attimo
L'r del Giap che per nultri l' ut
L'oro del Giappone che per noi ottone Nei primi anni '50 i nuovi prodotti che provenivano dal Giappone non erano molto apprezzati in Europa perch considerati poco pi che patacche, come quella di scambiare l'ottone per oro
La rba l' mga de chi che gh l'ha, ma de chi che la gdi
Il patrimonio non di chi lo possiede, ma di chi lo gode Non serve a nulla accumulare fortune se non si in grado di usufruirne; la ricchezza svolge il suo ruolo nel momento in cui viene usata, per cui non basta averla se resta in banca.
Rest 'n bulta sparda
Restare senza un soldo Vuol dire essere al verde, non aver pi neanche un soldo. La bolletta era una specie di bacheca posta sulla pubblica piazza, nella quale si esponevano le polizze dei falliti e dei debitori. Rest 'n bulta voleva dire far parte di questi elenchi e non poter che confessare la propria condizione.
S rest 'n brghe de tla

Sono rimasto con i pantaloni di tela Quando le temperature scendono ed il freddo si fa pi pungente, avere solo un paio di pantaloni di tela invece di robuste braghe di fustagno comporta patire un grande freddo; se uno ha solo pantaloni di tela vuol dire che non ha pi soldi per comperarsi quelli pesanti; essere in malora
Slcc fa slcc, picc fa picc


 
Soldi chiamano soldi, pidocchi chiamano pidocchi Era l'amara constatazione dei poveri: i soldi andavano sempre dove ce n'erano gi tanti, cos come i pidocchi per cui i ricchi diventavano sempre pi ricchi ed i poveri sempre pi poveri
Unt li rde
Ungere le ruote Per agevolare nei carri il rotolamento delle ruote sui perni e ridurre al minimo gli attriti, era buona norma ungere l'asse con del grasso; in senso figurato significa pagare una tangente per avere agevolazioni per un lavoro, per evitare noie o accertamenti, per snellire una pratica