Donne

rdet da la lp, da 'l ts e da la fmna cul cl bs


Guardati dalla volpe, dal tasso e dalla donna col culo basso Due animali che potevano creare scompiglio nel pollaio se riuscivano ad entrare, per cui bisognava stare attenti, cos come bisognava evitare le donne dai fianchi cadenti
Drvi bca e f ra
Aprire la bocca e far uscire aria Detto di persone che parlano a vanvera, di chi parla senza cognizione di causa, sciocco, inaffidabile, ciarlatano.
El tmp, 'l cl e li fmne se pl mga cumandi

 
Il tempo, il culo e le donne non si possono comandare Tre cose che secondo i nostri nonni non potevano assolutamente essere comandate: il tempo perch sole o pioggia non dipendono da noi, il sedere perch certi bisogni sono inderogabili e le donne perch il maschilismo imperante pretendeva il controllo delle donne senza per riuscirci
El v de 'n n, 'l p de 'n d, la fmna i gn ch t let t
Il vino di un anno, il pane di un giorno, la donna gli anni che vuoi tu Ci sono cose su cui tutti sono d'accordo: che il vino deve avere almeno un anno, che il pane deve essere di giornata, ma per quanto riguarda le donne ognuno libero di sceglierle dell'et che vuole
Fmne e che bne li st al s pas

Le donne e le mucche buone stanno nel proprio paese E' l'equivalente dell' italiano moglie e buoi dei paesi tuoi. La possibilit di esercitare un controllo sulla famiglia di provenienza e sulla vita da ragazza, era vista come un attestato di buona moralit e buona condotta della futura moglie per cui erano incentivati i matrimoni tra compaesani
Fmne e umbri se li 'nmprsta gn ai fradi

Donne e ombrelli non si prestano neanche ai fratelli L'accostamento alquanto irriverente, ma vuole richiamare l'attenzione sulla facilit con cui si smarriscono gli ombrelli, per cui sarebbe meglio non prestarli a nessuno, neanche alle persone di famiglia
Gn fmne gna tla a lm de candla
N donne, n tela si devono valutare al lume di una candela Per fare un buon acquisto e valutare in modo opportuno la merce necessario poterla vedere bene, per cui al lume di candela non si poteva valutare un pezzo di stoffa e neanche una donna, bisognava vederle in piena luce
L' bla cme 'l cl de la padla
E' bella come il culo della padella Era detto, solitamente in tono scherzoso, a ragazze o donne che si davano arie e si pavoneggiavano; il fondo della padella era spesso sporco, ricoperto di fuliggine essendo le padelle poste direttamente sul fuoco di legna e non sul gas.
L' mi 'na czna 'n del lt, ch 'n lt 'n czna
E' meglio una cugina nel letto che un letto in cucina Anche questo detto gioca sul doppio significato del termine czna che pu indicare sia cucina, sia cugina; il letto in cucina veniva messo quando un bambino non stava bene perch era l'unico luogo riscaldato della casa
La bna fmna la fa la c, la gata la la desf.
La donna avveduta tiene in piedi la casa, quella poco attenta la disfa l'attestazione dell'importanza della donna nella societ contadina. La donna aveva in mano le redini della casa e poteva quindi determinarne la prosperit o il decadimento in base alle sue scelte ed ai suoi comportamenti
La g i gri 'n del c
Avere i grilli per la testa Spesso, quando uno mostrava intraprendenza e autonomia nelle scelte o prendeva decisioni non convenzionali, pensando magari un po' in grande veniva visto come l'eccentrico, quello che invece di seguire la strada gi tracciata osava fare cose che mostravano la sua smania di apparire, di distinguersi
La pl psa a lt e la d ch l'ha sd
Pu pisciare a letto e dire che ha sudato Era detto di donne particolarmente fortunate alle quali il marito non lasciava mancare nulla e le aiutava anche nelle faccende di casa per cui potevano anche non far niente e dire che lavoravano
Pter nster, pch incister, pch butr, l' pec a t mur

Padre nostro, poco inchiostro, poco burro, peccato prendere moglie Una delle tante tiritere contro le donne ricavata dall'inizio del Padre nostro e che metteva in guardia i giovani dal prendere moglie in quanto non ne valeva la pena
Tai z i pgn de ds a la znt


 
Strappare i panni di dosso alla gente un detto che fa il paio con la lngua che tia del fil e de la csta ed riferito a donne che nelle conversazioni sparlavano degli altri, quasi che con la lingua potessero spogliare dei vestiti i malcapitati in questione ed esporli al pubblico ludibrio