Vizi e virt

Ard s l's de li pune


Guardare sull'asse delle ricotte Essere strabico
El g para po' del fm di gnch
Ha paura anche del fumo dei gnocchi Persona timorosa, pavida.
I la mna a bi a tte li funtne.

 
Lo portano a bere a tutte e fontane Detto di persona credulona a cui facile propinare balle.
Eghi gn del brzo
Non avere niente Essere povero in canna
A la ml parda

Se dovesse finire male Nella peggiore delle ipotesi, se non ci sono alternative.
Lag 'n de li ptule

Lasciare nelle difficolt Detto di persona che viene lasciata da sola ad affrontare le difficolt.
L' mga farna de fa stie
Non farina per fare ostie Non una persona cos brava come potrebbe sembrare.
El g i cc p grndi de la bca
Ha gli occhi pi grandi della bocca Detto di persona che prende pi cibo di quello che in grado di mangiare, volere pi di quello che si in grado di gestire.
Mai mr e spd dls
Mangiare amaro e sputare dolce Quando una persona vive una vita di stenti e di privazioni e dice di vivere bene, persona maltrattata che deve parlare bene di chi la maltratta.
El gh sna li urcie
Gli suonano le orecchie Quando si parla (di solito male) di qualcuno e come per telepatia la persona in questione sente un ronzio nelle orecchie.
Dghi del s ai ltri
Dare del proprio agli altri Chi offende con contumelie come se stesse cercando di trasferire su altri la sua ignoranza.
I crli i burla po' a 'nd 'n s
Gli sciocchi rotolano anche in salita Essere cos sciocchi da fare le capriole in salita, in generale persone molto sciocche e stupide.
St a stnga e balans

Essere disposto a stare fermo e a muoversi Essere disposto a qualsiasi compromesso.
El gh p gn sncc gn madne


 
Non ci sono pi n santi n madonne Quando non c' pi nulla da fare, neanche un miracolo potrebbe risolvere la situazione.
Mai a mca
Mangiare a scrocco Detto di chi approfitta di ogni situazione per scroccare cibo gratis.
Rest 'n brghe de tla

 
Rimanere con i pantaloni di tela Quando il freddo punge in difficolt chi veste pantaloni di tela; significa essere senza risorse, sul lastrico, senza soldi.
L' smper 'n vila


E' sempre color viola Detto di persona che non lavora, ma dedito ai piaceri ed ai divertimenti specialmente al bere per cui ha un colorito cianotico.
El vl 'na cca de bgol
Vale una cicca di tabacco Quando era abitudine masticare un pezzetto di sigaro (bgol) che veniva poi sputato (cca); indica senza nessun valore, come uno sputo
L' 'ndr cme 'n cart de rf

 
E' ritardato come un carro di refe Non ha assolutamente le capacit per capire e decidere
T s 'n spisir
Sei un farmacista Riferita alle persone a cui non andava mai bene niente, sia nella quotidianit, che nel cibo. Lo spisir era il farmacista che notoriamente non poteva fare mestieri che sporcassero le mani e mangiava solo prelibatezze
Se cumncia de la tna a tign a m la farna

Si comincia dalla madia a tenere d'acconto la farina Il senso del risparmio era molto presente nei nostri predecessori ed era un invito a non sprecare mai, anche quando c'era abbondanza, come quando la madia della farina era piena, anche in quel caso era necessario prestare attenzione per non sprecare
Vedl cme 'l fm 'n di cc

Vederlo come il fumo negli occhi I rapporti con i vicini o con i parenti erano spesso conflittuali anche per le interferenze che si creavano nella piccola comunit per cui quando uno era inviso e non si sopportava, veniva paragonato al fumo, molto presente nelle case di un tempo, che d fastidio ed irrita gli occhi facendoli lacrimare
El v a li bnche
Andare alle panche Poche persone avevano la possibilit di avere il vino da bere in casa, ma spesso si beveva solo all'osteria soprattutto il sabato sera e la domenica per cui molti si ubriacavano e quando si alzavano per andare, il loro incedere era traballante e si appoggiavano alle panche. Indica essere ubriaco o essere molto stanco
L' mi piegs che scaess
E' meglio piegarsi che spezzarsi Quando il vento forte soffia in una zona, gli alberi pi forti cercano di resistere, ma se la forza aumenta, non potendosi piegare pi di tanto, si spezzano, mentre l'erba che si piega non viene danneggiata. Cos a volte meglio piegarsi ed attendere che il momento passi per rialzarsi ancora vivi e pronti a lottare
T la perdunnsa a tte li santle.
Chiedere il perdono a tutte le santelle Un modo spiritoso per dire che si fermano a tutte le osterie per berne un goccio, come il fedele che si ferma a tutte le santelle per chiedere il perdono
Qunt ch l' pi de v, el parla po' an lat.
Quando pieno di vino parla anche in latino Il vino pu giocare strani effetti; oltre ad annebbiare la mente e a rendere pi loquaci, pu anche indurre a cimentarsi su terreni sconosciuti come era per la gente di un tempo il latino. Indica quindi lo stato confusionale in cui si trova chi beve a dismisura e non pi in grado di controllarsi
I tr 'l ss e i scndi la m.
Tirano il sasso e nascondono la mano Molto spesso, chi non ha il coraggio delle proprie azioni, cerca di farle di nascosto, senza farsi vedere, proprio come chi lancia un sasso, ma nasconde velocemente la mano per non farsi scoprire e non far sapere che lui l'autore
Per cumpar, s'g de sufr
Per mostrarsi ed apparire bene, bisogna prima soffrire Questo modo di dire riguarda soprattutto il settore femminile: per apparire belle e snelle, bisogna prima fare sacrifici con il cibo, con le diete, con le cure del corpo. Solo a costo di molti sacrifici si otterr di apparire nella forma migliore
St al zncc l' padr tcc i cc

Sotto il ginocchio tutti gli occhi possono guardare Quando ancora il pudore esigeva che le donne portassero le vesti lunghe fino almeno al ginocchio, al di sotto del quale tutti potevano guardare, mentre sopra era riservato ai legittimi consorti
L' cme 'nsegni a rub a 'n lder


 
E' come insegnare a rubare ad un ladro Riferito ad un consiglio o un insegnamento inutile, perch il destinatario gi molto avvezzo a fare quello che si tenta di suggerire
T truart chl del furmi
Troverai quello del formaggio Era un'espressione rivolta a chi aveva avuto un comportamento scorretto, prepotente e nascondeva un avvertimento: se continui a fare cos, prima o poi troverai quello pi furbo o pi forte di te che ti dar un sacco di botte o punir la tua arroganza o il non rispetto delle regole
El s e 'l ma, i 'l patrimni di tamberl

 
Il se e il ma sono patrimonio degli sciocchi Tambrlu una parola dialettale che indica una persona poco avveduta, goffa, imbranata; qui si fa riferimento al suo linguaggio, farcito di se e di ma perch non sa prendere decisioni, ma sempre dubbioso, incerto
Chi s lda s 'mbrda
Chi si loda si sporca Uno che si autoincensa e si vanta finisce con il risultare antipatico e macchia la sua immagine, come se la sporcasse; molto meglio lasciare che siano gli altri a riconoscere delle virt, se ce ne sono
A parl pch se fla mi
A parlare poco non si sbaglia mai Parlare poco un ottimo modo per non sbagliare; chi parla in continuazione pi soggetto a commettere errori e spesso parla a vanvera, per cui la moderazione nel parlare un pregio; pesare le parole e nel dubbio tacere perch un bel tacer non fu mai scritto
La rba del cum, l' rba de nig
La rba del cum l' rba de nig Questo detto accenna ad un vizio sociale, cio quello di non curarsi della cosa pubblica. La roba del comune deve essere di nessuno, imparando tutti a rispettarla perch roba di tutti
A ser trp bni s psa de coi
A essere troppo buoni si passa per stupidi A volte la troppa accondiscendenza e la troppa disponibilit vengono scambiate per debolezza od incapacit per cui si viene considerati degli stupidotti e non delle persone sensibili e disponibili
Furtna de rba, furtna de mrda

Fortuna di erba (quadrifoglio) fortuna di merda La fortuna che deriva dal trovare i quadrifogli, una fortuna di poco conto
A rub pch s v 'n galra, a rub tnt s fa carira


 
A rubare poco si va in galera, a rubare tanto si fa carriera E' ormai noto che chi ruba due mele finisce in galera, mentre chi ruba miliardi diventa una persona importante perch spesso il potere debole con i forti e forte con i deboli
Tcc i padr de pensla a la sua manira
Tutti possono pensare come vogliono Tutti hanno la loro verit e il loro modo di vedere le cose per cui necessario avere tolleranza e rispetto reciproco
A pens ml se fa pec, ma se fla mga

 
A pensare male si fa peccato, ma non si sbaglia E' un motto attribuito ad Andreotti, ma come si vede pi antico; pensare male degli altri non bello, ma spesso non si sbaglia
Per d buze sgh de ghi bna memoria
 



 

Per dire bugie bisogna avere buona memoria Raccontare cose false o inverosimili comporta una grande capacit di inventiva ed una ferrea memoria per ricordare le situazioni frutto della fantasia e non della realt